SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Pakistan: Lo Porto ucciso da un drone Usa

1' di lettura
1959

giovanni lo porto

Giovanni Lo Porto, l'operatore umanitario italiano rapito in Pakistan nel 2012, è stato ucciso da un drone della Cia durante un'operazione antiterrorismo nell'area tribale al confine con l'Afghanistan.

E' successo lo scorso gennaio, ma è stato annunciato solo ora dalla Casa Bianca. Nell'attacco, che aveva come obiettivo un compound di al-Qaeda, è rimasto ucciso anche un ostaggio americano, Warren Weinstein.

Giovanni Lo Porto, 37enne, palermitano, era un esperto di collaborazione internazionale ed aveva lavorato a missioni umanitarie nella Repubblica Centrafricana e ad Haiti. Era stato rapito nel nord del Pakistan il 19 gennaio del 2012, pochi giorni dopo il suo arrivo nel Paese, insieme con il collega tedesco Bernd Muehlenbeck, 59 anni. Entrambi lavoravano per l'ong tedesca Welt Hunger Life, nell’ambito di un progetto finanziato dalla Ue per portare aiuto alle popolazioni sconvolte dalla grande alluvione del 2010. Muehlenbeck venne liberato in Afghanistan nell'ottobre del 2014, con un’operazione delle forze speciali tedesche, forse dopo il pagamento di un riscatto.



giovanni lo porto

Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2015 alle 16:02 sul giornale del 24 aprile 2015 - 1959 letture