Minacce dal boss dei Casalesi, giornalista Sandro Ruotolo sotto scorta

Sandro Ruotolo 1' di lettura 05/05/2015 - “‘O vogl’ squartat’ viv’”, queste le parole del capo dei Casalesi, Michele Zagaria, intercettato in carcere, rivolte al giornalista Sandro Ruotolo.

A seguito delle minacce di morte che gli sono state rivolte, al giornalista è stata assegnata una scorta, secondo quanto deciso dal prefetto di Roma, Franco Gabrielli. Ruotolo collabora con la trasmissione di La7 'Servizio Pubblico', di Michele Santoro.

Le minacce sarebbero legate ad un servizio realizzato dallo stesso Ruotolo sulla Terra dei Fuochi, in cui c’era anche un'intervista a Carmine Schiavone. Dopo la diffusione della notizia in molti hanno voluto dimostrare la solidarietà al giornalista, tanto che su Twitter l'hashtag "stoconsandro" è diventato in poche ore una delle tendenze più popolari.






Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2015 alle 23:37 sul giornale del 06 maggio 2015 - 1868 letture

In questo articolo si parla di redazione, sandro ruotolo, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ai1n





logoEV