Stati Uniti: treno deraglia a Philadelphia, sette morti. Tra loro un italiano

1' di lettura 13/05/2015 - Sette persone sono morte nel deragliamento di un treno avvenuto martedì sera nei pressi di Philadelphia, negli Stati Uniti.

Il convoglio, con 243 persone a bordo, viaggiava da Washington a New York quando è uscito dai binari all'altezza di una curva alle porte di Philadelphia. Gran parte delle carrozze si sono rovesciate. Sette le vittime accertate dell'incidente, tra loro anche un italiano. Secondo il console generale di Philadelphia, Andrea Canepari, la vittima italiana si chiamava Giuseppe Piras, ed era negli Stati Uniti per lavoro. Decine i feriti, almeno una cinquantina, di cui sei in gravi condizioni, ricoverati nei vari ospedali della zona. Ma il bilancio potrebbe salire, dato che ci sono ancora alcuni dispersi.

Ancora sconosciute le cause del deragliamento. L'Amtrak, la società che gestiva il treno, ha detto che sta conducendo le indagini, a partire dalla scatola nera ritrovata. Gli investigatori dell'Fbi hanno escluso l'ipotesi terrorismo.






Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2015 alle 17:32 sul giornale del 14 maggio 2015 - 1690 letture

In questo articolo si parla di cronaca, treno, Stati Uniti, deragliamento, marco vitaloni, philadelphia, incidente ferroviario, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ajmY





logoEV