Lodi: entra in Tribunale per 'uccidere la pm', fermata

1' di lettura 26/05/2015 - È entrata nel palazzo di Giustizia di Lodi, con un coltello di 32 centimetri nella borsetta, per aggredire la pm Alessia Menegazzo.

È stata fortunatamente bloccata Rosa Maria Capasso, prima che riuscisse ad estrarre l’arma. Prima ha però aggredito e ferito, il cancelliere che le ha negato l’incontro con la pm, ma è stata fermata dal personale di polizia giudiziaria e dai carabinieri del nucleo operativo.

La donna è riuscita ad entrare nel palazzo di Giustizia, passando sotto il metal detector rotto da mesi. Si tratta di una 38enne di Nola ma residente nel Lodigiano, a Codogno che è stata poi arrestata. È stata la stessa a dire ai carabinieri che la sua intenzione era quella di uccidere la pm che si stava occupando del suo caso dopo una denuncia per una questione di lavoro. La donna è una precaria della scuola e avrebbe problemi psichici.






Questo è un articolo pubblicato il 26-05-2015 alle 17:58 sul giornale del 27 maggio 2015 - 1712 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo e piace a Artabano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ajYh





logoEV