Catania: scafista condannato all'ergastolo, nel naufragio morirono 17 persone

1' di lettura 27/05/2015 - Sono stati condannati Haj Hammouda Radouan e Hamid Bouchab, uno all’ergastolo e l’altro a 10 anni  due scafisti arrestati dopo il naufragio del 12 maggio 2014. 



Per entrambi l’accusa è di naufragio e omicidio. La decisione del gup di Catania è arrivata al termine dell’udienza con rito abbreviato. Nel naufragio morirono 17 persone ad una quarantina di miglia dalla costa libica, ma si stima che almeno 200 persone persero la vita, mentre altrettanti furono salvati.

Il giudice ha accolto le richieste della Procura, che ha sottolineato l'importanza di una sentenza che "premia la determinazione dell'ufficio del pm nel punire coloro che mettono deliberatamente in pericolo la vita dei migranti” e che giunge ad appena un anno dai fatti, dopo indagini complesse sul piano tecnico e della qualificazione giuridica dei fatti".






Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2015 alle 18:34 sul giornale del 28 maggio 2015 - 1754 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ergastolo, naufragio, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aj3r





logoEV