SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Polonia: cancellata l'asta per la vendita del campo di sterminio di Belzec

1' di lettura
1672

lager

Salta la vendita del campo di sterminio di Belzec. Le Ferrovie polacche ne avevano fissato l’asta per il prossimo 22 giugno, ma per le numerose proteste in patria, in Germania, Italia e altri Paesi europei la vendita è stata annullata.

In una nota si legge che la decisione è stata presa “in accordo con il Museo di Stato di Majdanek e il comune di Belzec che penseranno ad una nuova destinazione d’uso per l’immobile in oggetto”. La base d’asta era di appena 39 mila euro per l’ex Kommandantur, il luogo da cui le SS gestivano l’organizzazione quotidiana del campo.

Il campo di Belzec fu il secondo campo, esclusivamente di sterminio, ad essere aperto dai nazisti, nel 1942, dopo quello di Chełmno. Furono cinquecentomila gli ebrei che vi trovarono la morte quasi la metà rispetto ai più tristemente famosi Auschwitz e Birkenau, ma in un periodo di tempo decisamente inferiore.



lager

Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2015 alle 23:45 sul giornale del 11 giugno 2015 - 1672 letture