SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
articolo

Catania: Pulvirenti davanti al pm, 'Comprate 5 partite'

1' di lettura
1676

antonino pulvirenti
Ha ammesso di aver comprato cinque partite del campionato di serie B, il presidente del Catania Calcio, Nino Pulvirenti, arrestato nei giorni scorsi con l'accusa di frode sportiva.

Ha affermato di aver agito per evitare la retrocessione della squadra, aggiungendo di non aver mai scommesso sulle partite truccate. Emergono quindi importanti novità sull’indagine che vede coinvolti i vertici della società Catania Calcio. Cento mila euro sarebbe il costo di ogni partita. Le partite finite nel mirino degli inquirenti sono: Varese-Catania, del 2 aprile 2015, terminata con il risultato di 0-3; Catania-Trapani dell'11 aprile 2015 terminata 4-1; Latina-Catania del 19 aprile 2015 1-2; Catania-Ternana del 24 aprile 2015 terminata 2-0; e Catania-Livorno del 2 maggio terminata 1-1.

Accertamenti in corso su Catania-Avellino del 19 marzo 2015 terminata 1-0. Intanto sul sito del Catania si legge: “Il signor Pulvirenti ha ammesso di aver avuto dei contatti con altri soggetti al fine di condizionare il risultato di alcuni incontri, e ciò al fine di salvare dalla retrocessione il Catania. Ha tuttavia manifestato la convinzione, anche alla luce della lettura degli atti, che tali contatti non abbiano avuto nessuna reale incidenza sull’esito degli incontri in questione”.



antonino pulvirenti

Questo è un articolo pubblicato il 29-06-2015 alle 16:12 sul giornale del 30 giugno 2015 - 1676 letture