SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Egitto: autobomba al Cairo, ucciso il procuratore generale

1' di lettura
1565

Egitto

Il procuratore generale dell'Egitto, Hisham Barakat, è rimasto ucciso nell'esplosione di una bomba che ha colpito l'auto sulla quale viaggiava.

L'esplosione si è verificata poco dopo le 10 del mattino di lunedì al Cairo, nel quartiere di Heliopolis. Una bomba collocata in un'auto è stata fatta esplodere al passaggio dell'auto dell'alto magistrato e della scorta. Barakat è morto in ospedale poco dopo il ricovero, a causa delle gravi ferite riportate. Diversi i feriti, almeno nove, compresi alcuni membri della scorta. La deflagrazione ha distrutto una decina circa di auto nelle immediate vicinanze.

L'attentato è stato rivendicato da una cellula terrorista vicina ai Fratelli Musulmani. Dopo il ritorno al potere dei militari, il procuratore generale aveva sottoposto a processo centinaia di esponenti dei Fratelli Musulmani, tra cui il leader spirituale Badie e l'ex presidente Morsi.



Egitto

Questo è un articolo pubblicato il 29-06-2015 alle 20:17 sul giornale del 30 giugno 2015 - 1565 letture