SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Catania: fermati 8 scafisti

1' di lettura
1501

Immigrati
La polizia e la guardia di finanza di Catania hanno fermato gli otto scafisti che avrebbero organizzato la traversata dalla Libia alla Sicilia in cui sono morti asfissiati, nella stiva del barcone, 49 migranti il giorno di Ferragosto.

Si tratta di quattro libici, tre marocchini e un siriano, tutti giovani di età compresa tra i 17. Sono accusati di omicidio volontario e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Sarebbero stati loro a condurre il barcone di 13 metri partito da Zuwara, in Libia, e soccorso nella giornata di sabato da una nave della Marina militare italiana.

Gli otto presunti scafisti erano sbarcati lunedì a Catania assieme agli oltre 300 superstiti dell'ultima tragedia nel Canale di Sicilia. Sono state le testimonianze dei migranti a permettere agli inquirenti di individuare e arrestare gli scafisti. Stando ai racconti dei sopravvissuti, i fermati avrebbero colpito con calci, bastoni e cinghie i migranti stipati nella stiva che tentavano di uscire, condannandoli di fatto a morire soffocati.

Tra i sopravvissuti sono stati individuati per la prima volta un gruppo di 116 marocchini. "Non sono profughi", ha detto il Questore di Catania Marcello Cardona. Nei loro confronti è stato emesso un provvedimento immediato di respingimento, e dopo essere stati portati al Cie di Trapani, verranno rimpatriati con un volo charter.



Immigrati

Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2015 alle 17:23 sul giornale del 19 agosto 2015 - 1501 letture