SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Turchia: 16 soldati uccisi in un attacco del Pkk, raid aerei contro i curdi

1' di lettura
2089

turchia

Sedici soldati sono stati uccisi domenica durante un attacco dei curdi ad un convoglio di mezzi blindati nel nella provincia sudorientale turca di Hakkari, vicino al confine iracheno.

Un ordigno esplosivo è stato fatto saltare al passaggio di alcuni mezzi blindati dell'esercito. All'esplosione ha fatto seguito un lungo conflitto a fuoco tra militari e ribelli curdi. Il Partito Curdo dei Lavoratori in un comunicato ha rivendicato l'assalto, sostenendo di aver ucciso 31 militari. In un primo momento l'esercito aveva confermato l'attacco senza però fornire un bilancio ufficiale delle vittime, diffuso solo nella giornata di lunedì.

Si tratta dell'attentato più sanguinoso da luglio, da quando cioè è ripartito il conflitto tra il governo turco e i ribelli curdi. Finora sono morti negli scontri almeno 70 membri delle forze di sicurezza turche e centinaia di militanti del Pkk.

In risposta all'attacco, l'aviazione di Ankara ha effettuato diversi raid aerei contro obiettivi del Pkk nell'area montagnosa al confine con l'Iraq. Parlando alla Cnn, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha confermato l'attacco e ha detto che "la situazione nel sud-est del Paese non sarebbe questa se il mio partito avesse ottenuto 400 seggi alle scorse elezioni e avesse riformato la Costituzione".



turchia

Questo è un articolo pubblicato il 07-09-2015 alle 19:02 sul giornale del 08 settembre 2015 - 2089 letture