SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Ucraina mette al bando Berlusconi per tre anni dopo la visita in Crimea

1' di lettura
2309

Silvio Berlusconi
Il governo ucraino ha dichiarato Silvio Berlusconi persona non gradita, con un divieto di entrare nel Paese per i prossimi tre anni.

La decisione del Servizio di sicurezza di Kiev dopo la visita dell’ex premier in Crimea, non concordata con l’Ucraina e i recenti incontri con il presidente russo Vladimir Putin. A riferire la notizia il giornale online Apostrophe.

Nella lista di persone non gradite, stilata "per proteggere gli interessi della sicurezza nazionale", altre 900 persone di cui 34 giornalisti provenienti da Russia, Bulgaria, Estonia, Germania, Ungheria, Israele, Kazakhstan, Lettonia, Macedonia, Moldova, Polonia, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Gran Bretagna. Per loro divieto di un anno.



Silvio Berlusconi

Questo è un articolo pubblicato il 17-09-2015 alle 18:21 sul giornale del 18 settembre 2015 - 2309 letture