SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Campania: voto di scambio mafioso, indagata la presidente della commissione antimafia

1' di lettura
2380

monica paolino
La presidente della commissione Antimafia del Consiglio regionale della Campania, Monica Paolino (Forza Italia), è indagata per voto di scambio politico elettorale di stampo mafioso.

Assieme alla donna, consigliere regionale al secondo mandato, è indagato il marito Pasquale Aliberti (FI), sindaco di Scafati (Salerno). Dia e carabinieri hanno effettuato perquisizioni nella loro casa, nella sede del Municipio di Scafati e nell'ufficio della Paolino, nella sede del Consiglio regionale della Campania.

La coppia è coinvolta in un'indagine condotta dal pm Vincenzo Montemurro della Dda di Salerno. Assieme a Pasquale Aliberti sono indagati il fratello Nello Aliberti, la sua segretaria e un membro del suo staff in Comune. Sono tutti indagati per associazione di tipo mafioso, concussione e corruzione, mentre l'accusa per la Paolino è di voto di scambio politico-mafioso, in relazione alle ultime elezioni regionali dello scorso maggio.

Monica Paolino era stata eletta presidente della commissione Antimafia poco più di un mese fa. Rosaria Capacchione, senatrice Pd e giornalista del Mattino da anni sotto scorta per le minacce dei Casalesi, aveva definito la nomina "quanto meno surreale. È un po’ come mettere un piromane a capo dei vigili del fuoco".



monica paolino

Questo è un articolo pubblicato il 18-09-2015 alle 18:00 sul giornale del 19 settembre 2015 - 2380 letture