SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Bossi: condannato a 18 mesi per villipendio al Capo dello Stato Napolitano

1' di lettura
1737

umberto bossi
È stato condannato ad un anno e sei mesi l'ex segretario della Lega Nord, Umberto Bossi per vilipendio all'allora capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

Respinta la richiesta del pm di aggravante con fini di discriminazione etnica. La decisione è del tribunale di Bergamo, che ha accolto la richiesta del pm Gianluigi Dettori. Il processo era stato aperto per offesa all'onore e al prestigio del presidente della Repubblica e per vilipendio alle istituzioni.

I fatti risalgono al 29 dicembre del 2011 quando l’allora segretario della Lega Nord, nel corso di un comizio ad Albino, aveva definito il presidente Napolitano “un terùn”. Preso di mira dalle critiche anche Mario Monti, in quel periodo presidente del Consiglio: “Ma Monti lo sa che molti allevatori si sono impiccati? Questi coglionazzi del governo lo sanno?”, queste le parole di Bossi.



umberto bossi

Questo è un articolo pubblicato il 22-09-2015 alle 17:31 sul giornale del 23 settembre 2015 - 1737 letture