SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

La Mecca: oltre 700 morti per la calca durante il pellegrinaggio

1' di lettura
2454

Strage al pellegrinaggio alla Mecca
Continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime della tragedia verificatasi alla Mecca in occasione dell’Hajj, il pellegrinaggio che ogni musulmano in buona salute deve compiere almeno un volta nella vita.

Sarebbero almeno 717 i morti e oltre 800 i feriti a causa della ressa durante la celebrazione del rituale della Lapidazione di Satana. L’incidente è avvenuto nella valle di Mina, ad una decina di chilometri dalla Mecca, la zona dove i fedeli alloggiano, mentre stavano dirigendosi verso il luogo del rito della lapidazione dei tre pilastri che rappresentano le tentazioni del diavolo. La ressa creatasi ha fatto sì che centinaia di persone morissero soffocate.

Una delle ipotesi della tragedia è quella fornita da Said Ohadi, capo dell’organizzazione iraniana dell’Hajj: “Per ragioni che ignoriamo è stata chiusa una strada nei pressi del luogo dove i pellegrini eseguono il rito simbolico della lapidazione di Satana e questo ha provocato il tragico incidente”. Sul luogo sono intervenute 220 ambulanze e 4.000 volontari. La tragedia odierna è ancora più grave di quella verificatasi nel 2006 in cui persero la vita 364 fedeli.



Strage al pellegrinaggio alla Mecca

Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2015 alle 17:25 sul giornale del 25 settembre 2015 - 2454 letture