SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Ucraina: il volo MH17 fu abbattuto da un missile di fabbricazione russa

1' di lettura
1069

Malaysian airlines

Il volo MH17 della Malaysia Airlines, precipitato il 17 luglio 2014 in Ucraina orientale, è stato abbattuto da un missile terra-aria Buk di fabbricazione russa.

E' quanto affermano gli investigatori olandesi del Dutch Safety Board nel rapporto finale sullo schianto pubblicato martedì 13 ottobre. Il documento dice che il Boeing 777 è stato colpito nella parte superiore della cabina di pilotaggio da un missile lanciato dall'Ucraina orientale. A bordo del volo MH17, partito da Amsterdam e diretto a Kuala Lumpur, c'erano 298 persone: nessuno è sopravvissuto. Gli investigatori inoltre sostengono che le autorità di Kiev all'epoca avrebbero dovuto chiudere per evidenti motivi di sicurezza lo spazio aereo ucraino.

Il rapporto dell'inchiesta olandese non indica i responsabili del lancio del missile, limitandosi agli aspetti tecnici dello schianto, ma conferma di fatto la tesi sostenuta da tempo da Ucraina e Stati Uniti: l'aereo sarebbe stato abbattuto, probabilmente per errore, dai separatisti filo-russi, con un sistema missilistico fornito dalla Russia. Tesi sempre rifiutata dai ribelli ucraini e dal governo di Mosca.

Nella stessa giornata di martedì la società russa Almaz-Antey, che produce i missili Buk, ha presentato i risultati di una propria indagine che smentisce le conclusioni degli investigatori olandesi. Secondo l’amministratore delegato dell'azienda, Yan Novikov, l'aereo sarebbe stato abbattuto da un missile Buk-M1, un armamento non più utilizzato dall'esercito russo, e lanciato da una zona allora sotto il controllo delle forze armate ucraine.



Malaysian airlines

Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2015 alle 16:05 sul giornale del 14 ottobre 2015 - 1069 letture