SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Migranti: polizia bulgara spara, ucciso un profugo afghano al confine tra Bulgaria e Turchia

1' di lettura
1762

migranti

Un migrante afghano è stato ucciso giovedì sera mentre con un gruppo di una cinquantina di profughi tentava di entrare in Europa.

È successo al confine tra Bulgaria e Turchia nei pressi della cittadina di Sredets. A sparare le guardie di frontiera bulgare. Uno dei profughi è stato colpito ed è morto durante il trasporto in ospedale. Il ministero dell’Interno ha riferito che l’uomo era armato.

Si sta cercando di ricostruire quanto accaduto, la procura locale ha infatti aperto un’inchiesta. Secondo una prima ricostruzione gli agenti hanno sparato in aria intimando ai migranti di tornare indietro, un proiettile di rimbalzo ha però colpito il migrante. È la prima volta che una persona viene uccisa mentre cerca di passare la frontiera per entrare in Europa dall’inizio della crisi dei rifugiati.



migranti

Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2015 alle 12:43 sul giornale del 17 ottobre 2015 - 1762 letture