SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Arabia Saudita: i morti nella calca sono oltre duemila

1' di lettura
2549

Strage al pellegrinaggio alla Mecca
Secondo l'Associated Press, le persone morte nella calca lo scorso 24 settembre durante il pellegrinaggio alla Mecca, in Arabia Saudita, sono almeno 2.110.

Una stima decisamente più elevata rispetto al bilancio ufficiale della monarchia saudita: 769 morti e 934 feriti. La conta fatta dall'Associated Press, l'agenzia che ha seguito meglio la strage con diverse inchieste, si basa sulle fonti ufficiali dei principali paesi stranieri i cui pellegrini sono rimasti uccisi nell'incidente. Il paese con più vittime, l'Iran, ha denunciato la morte di 465 suoi cittadini. La Nigeria ha detto di aver perso 199 persone, il Mali 198, l'Egitto 182, il Bangladesh 137, l'Indonesia 126, l'India 116, il Pakistan 102. Alcuni giorni fa l'agenzia francese Afp, basandosi sulle stesse fonti, aveva presentato una stima di 1.753 morti.

Le autorità saudite hanno avviato un'inchiesta sulla strage e le indagini sono ancora in corso. Se la stima venisse confermata, si tratterebbe della strage più grave nella storia dell'Haji, il pellegrinaggio alla Mecca che ogni musulmano dovrebbe compiere almeno una volta nella vita. L'incidente più grave finora era stato quello del 1990, in cui erano morti 1.426 pellegrini.



Strage al pellegrinaggio alla Mecca

Questo è un articolo pubblicato il 19-10-2015 alle 18:16 sul giornale del 20 ottobre 2015 - 2549 letture