SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Censis: Sanità, il 32% degli italiani paga le prestazioni in nero

1' di lettura
1875

sanità
A causa delle lunghe liste di attesa nel 2014 nel 41,7% delle famiglie italiane una persona ha rinunciato ad una prestazione sanitaria.

È uno dei dati emersi dal rapporto “Bilancio di sostenibilità del welfare italiano” realizzato dal Censis. Dall’indagine emerge che il 18% della spesa sanitaria è a carico dei cittadini, cioè oltre 500 euro pro capite all'anno, contro il 7% della Francia e il 9% dell'Inghilterra. Altro dato significativo è quello dei pagamenti in nero: al 32,6% degli italiani è capitato di pagare almeno una prestazione di welfare senza ricevere fatture o ricevute. Più del 21% dei cittadini ha pagato in nero visite medico-specialistiche, il 14,4% visite odontoiatriche e l'1,9% prestazioni infermieristiche.

Nel Mezzogiorno il fenomeno raggiunge punte del 41%, contro il 36,4% del Centro, nel Nord-Ovest, invece, la percentuale si attesta al 28,6%, meno diffusa tale pratica nel Nord-Est, in cui solo il 17,1% dei cittadini ha pagato una prestazione in nero. Una spesa di 10 miliardi riguarda poi i 3 milioni di italiani non autosufficienti.



sanità

Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2015 alle 14:31 sul giornale del 22 ottobre 2015 - 1875 letture