SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Minzolini, la Cassazione conferma la condanna a due anni e mezzo per peculato

1' di lettura
2063

augusto minzolini

L'ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini è stato condannato in via definitiva a due anni e mezzo per il reato di peculato continuato.

La Corte di Cassazione ha rigetto il ricorso presentato dal senatore di Forza Italia, confermando la sentenza della Corte d'Appello del 27 ottobre 2014. Confermata anche la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici. In primo grado, il 14 febbraio 2013, Minzolini era stato assolto dal tribunale di Roma. La vicenda è quella delle spese improprie effettuate con la carta di credito aziendale fornita dalla Rai, per un importo totale di circa 65mila euro.

Minzolini rischia ora di decadere da senatore per effetto della legge Severino, come già successo con Berlusconi, condannato per frode fiscale. La Severino prevede infatti la decadenza dalla carica pubblica in caso di condanna definitiva per reati contro la pubblica amministrazione con una pena superiore a 2 anni.



augusto minzolini

Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2015 alle 15:29 sul giornale del 14 novembre 2015 - 2063 letture