SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Bangladesh: missionario italiano ferito in un attacco armato

1' di lettura
1226

bangladesh

A due mesi dall'omicidio del cooperante italiano Cesare Tavella, un altro connazionale è stato aggredito e ferito gravemente in Bangladesh.

L'attacco è avvenuto mercoledì mattina alle 8 (ora locale), nella città di Dinajpur, 400 km a nord della capitale Dacca. Piero Parolari, missionario di 56 anni, stava andando in bicicletta all’ospedale pubblico, dove presta servizio ai malati, quando è stato attaccato da uomini armati a bordo di una motocicletta. L'uomo è stato raggiunto da diversi colpi di arma da fuoco alla testa e al collo. Il prete, da 30 anni nel paese asiatico, è stato soccorso e trasportato nel vicino ospedale. Le sue ferite sono gravi ma non è in pericolo di vita. Dopo le prime cure Parolari è stato trasferito in elicottero in un ospedale militare di Dacca.

Si tratta del terzo attacco in Bangladesh contro un cittadino straniero negli ultimi due mesi. Lo scorso 28 settembre il cooperante italiano Cesare Tavella era stato ucciso con tre colpi di pistola mentre faceva jogging nel quartiere diplomatico della capitale Dacca. Il 3 ottobre aveva perso la vita in un altro agguato a Rangpur il giapponese Kunio Hoshi. L'Isis aveva rivendicato entrambi i delitti. Il governo però ha negato il coinvolgimento dei terroristi islamici.

La polizia ha arrestato con l'accusa di aver ucciso Tavella alcuni killer professionisti e il fratello di un esponente del partito di opposizione Bnp. Un leader locale del Bnp è stato invece arrestato per l'omicidio del cittadino giapponese.



bangladesh

Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2015 alle 17:13 sul giornale del 19 novembre 2015 - 1226 letture