SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Trieste: sequestrato al porto tir con 800 fucili diretti in Belgio

1' di lettura
1676

Guardia di Finanza

Un camion olandese, condotto da un cittadino turco, sbarcato a Trieste il 23 novembre è stato sottoposto a sequestro dai militari dalla guardia di finanza e l'agenzia delle dogane di Trieste.

All’interno, tra le altre, centinaia di scatole di cartone, ciascuna delle quali contenente un fucile a pompa, per un totale di 781 armi da fuoco modello “Winchester SXP”. Il tir proveniente dalla Turchia era destinato in Germania, Olanda e Belgio. Nonostante dal punto di vista doganale non si sono registrate irregolarità, il delicato trasporto delle armi di grosso calibro non era accompagnato dalla necessaria autorizzazione della competente Autorità di pubblica sicurezza.

Sono stati sequestrati 715 fucili a pompa modello “Winchester SXP” da 12-51 cm; 66 fucili a pompa modello “Winchester SXP” da 12-47 cm; 15 calci per fucile. In seguito è stato denunciato il rappresentante legale dell’azienda turca produttrice dei fucili di grosso calibro.



Guardia di Finanza

Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2015 alle 15:28 sul giornale del 27 novembre 2015 - 1676 letture