Busto Arsizio: ex suora condannata per violenza sessuale

Suora 1' di lettura 11/12/2015 - Una ex suora di 55 anni, Mariangela Faré, è stata condannata in primo grado dal tribunale di Busto Arsizio (Varese) a tre anni e sei mesi di carcere per violenza sessuale.

La donna, che aveva rinunciato ai voti dopo l'avvio dell'inchiesta, era accusata di aver abusato per anni di una minorenne che frequentava la parrocchia di Busto Arsizio dove la religiosa operava. La donna è stata invece assolta da tutte le altre accuse: violenza privata, stalking e abusi sessuali su minore. Dovrà versare inoltre un risarcimento di 50mila euro ai familiari della vittima, parti civili nel processo.

I pm avevano chiesto la condanna a 9 anni e 9 mesi. I giudici hanno infine escluso la responsabilità civile della congregazione religiosa delle Figlie di Maria Ausiliatrice, alla quale apparteneva la donna all'epoca dei fatti. I legali dei familiari avevano chiesto un risarcimento di 500mila euro per i danni morali subiti.

L'inchiesta era nata nel 2011 dopo il suicidio, all'età di 26 anni, della presunta vittima delle violenze, Eva Sacconago. Esaminando gli oggetti personali della giovane, il diario, le lettere, gli sms, gli investigatori ricostruirono tutte le violenze compiute dalla suora. Gli abusi sarebbero iniziati nel 1997, quando la giovane aveva 12 anni, e sarebbero proseguiti per anni. Mariangela Faré è stata però condannata per un solo episodio di violenza sessuale, avvenuto nel 2011, poche settimane prima della morte della giovane.






Questo è un articolo pubblicato il 11-12-2015 alle 18:46 sul giornale del 12 dicembre 2015 - 2634 letture

In questo articolo si parla di cronaca, suora, violenza sessuale, convento, marco vitaloni, busto arsizio, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arxw





logoEV