Brunei: Sultano, 'Vietato festeggiare il Natale', si rischiano 5 anni d carcere

sultano Hassanal Bolkian 1' di lettura 22/12/2015 - Nel Brunei, piccolo stato dell’isola del Borneo, sarà vietato festeggiare il Natale. A deciderlo il sultano Hassanal Bolkian.

Dal 2014 nel Paese è stata introdotta la sharia come legge dello stato. Oltre al divieto di vendere e consumare alcolici, da quest’anno c’è anche il divieto di festeggiare il Natale. Chi non rispetterà la legge rischia fino a 5 anni di carcere.

I cittadini non potranno quindi "indossare simboli come croci, accendere candele, addobbare alberi di Natale, cantare inni religiosi o mandare auguri, montare decorazioni". Il ministro degli Affari Religiosi del Brunei, in cui circa il 65% della popolazione è di religione islamica, ha spiegato il divieto di festeggiare il Natale come un modo per "preservare il credo della comunità musulmana".






Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2015 alle 14:06 sul giornale del 23 dicembre 2015 - 7957 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, Sara Santini, articolo, Brunei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/arTO





logoEV