SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Turchia: attentato contro una stazione di polizia, 6 morti

1' di lettura
3441

Sei persone, tra cui tre bambini, sono stati uccisi dall'esplosione di un'autobomba nella città di Cinar, nella provincia sudorientale di Diyarbakir, in Turchia.

Una quarantina i feriti, tra agenti di polizia e civili. L'attentato, attribuito ai militanti del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk), è avvenuto mercoledì notte attorno alle 23.30. Dopo l'esplosione dell'autobomba, alcuni ribelli hanno attaccato la stazione di polizia e l'adiacente dormitorio per gli agenti con armi da fuoco e lanciarazzi. Diversi agenti di polizia sono rimasti feriti nello scontro a fuoco che ne è seguito.

Oltre a devastare i due edifici, l'esplosione ha provocato il crollo di un'abitazione vicina. Tre delle vittime sono state estratte dalle macerie di quest'ultimo edificio, le altre dal dormitorio. Cinque delle sei vittime sono civili, tra cui un bimbo di appena un anno e due bambini di 5 anni.

Gli attacchi del Pkk contro esercito e polizia erano ripresi a luglio, in seguito all'attentato di Suruc, dopo due anni e mezzo di tregua.



Questo è un articolo pubblicato il 14-01-2016 alle 15:38 sul giornale del 15 gennaio 2016 - 3441 letture