SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Virus Zika, in Italia quattro casi nel 2015

1' di lettura
5874

virus

In Italia lo scorso anno si sono registrati quattro casi di Zika, il virus che ha colpito oltre venti paesi in America Latina.

Si tratta di quattro casi di contagio vecchi di mesi, risalenti alla scorsa primavera. Quattro italiani di ritorno dal Brasile, tre trattati a Roma e uno a Firenze, come ha spiegato all'Ansa il direttore scientifico dell'Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani, Giuseppe Ippolito. Il virus è recentemente arrivato anche in Gran Bretagna: tre casi registrati a gennaio, secondo quanto riferito dal servzio sanitario britannico.

Pochi casi che non spaventano l'Europa. Il virus non si trasmette da uomo a uomo: il contagio viene veicolato da una zanzara diffusa nelle zone equatoriali, la stessa responsabile della dengue e della febbre del Nilo occidentale. La malattia, scoperta nel 1947 in Uganda, non è, a differenza della dengue, particolarmente pericolosa. Ha sintomi simili all'influenza: febbre bassa, dolori articolari, congiuntivite.

L'unico pericolo deriva da una possibile correlazione, ancora da provare, con malformazioni nei neonati come la microcefalia. In Brasile, dove è in corso dal 2015 un'epidemia di Zika, con oltre un milione e mezzo di casi, si è infatti verificato un picco di malformazioni nei neonati. Tanto che la Colombia, un altro dei paesi più colpiti, ha recentemente sconsigliato alle donne di rimanere incinta in questi mesi.



virus

Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2016 alle 18:41 sul giornale del 25 gennaio 2016 - 5874 letture