SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Nigeria: attentato suicida in una moschea, 22 morti

1' di lettura
2309

Nigeria

Due attentatrici suicide si sono fatte esplodere in una moschea a Maiduguri, nel nordest della Nigeria, uccidendo almeno 22 persone.

I feriti sono almeno una ventina. L'attentato è avvenuto durante la preghiera del mattino all'interno di una moschea nella periferia di Maiduguri, città considerata il luogo di nascita del gruppo terrorista Boko Haram. Secondo testimoni citati dalla Bbc la prima esplosione è avvenuta all'interno dell'edificio, mentre la seconda si è verificata poco dopo all'esterno, colpendo i sopravvissuti che tentavano di fuggire.

La città di Maiduguri è stata più volte in passato teatro di attentati terroristici commpiuti dagli estremisti islamici di Boko Haram. Lo scorso anno una coalizione delle forze armate della Nigeria e dei paesi confinanti (Chad, Niger, Benin e Camerun) ha ucciso centinaia di miliziani e scacciato il gruppo da gran parte delle zone che aveva conquistato nel nordest del paese.

Lo scorso dicembre il presidente nigeriano Muhammadu Buhari aveva detto alla Bbc che la Nigeria ha "tecnicamente vinto la guerra" contro Boko Haram. Ma il gruppo, collegato allo Stato Islamico, è ancora attivo: ha ancora diverse basi nello stato del Borno, nel nord del paese, e continua la sua campagna di terrore, negli ultimi tempi sopratutto con attentati suicidi.



Nigeria

Questo è un articolo pubblicato il 16-03-2016 alle 15:17 sul giornale del 17 marzo 2016 - 2309 letture