SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Bangladesh: ucciso blogger ateo, scriveva contro gli estremisti islamici

1' di lettura
2063

Nazimuddin Samad

Un attivista laico, che criticava gli estremisti islamici, è stato ucciso a Dacca. Si tratta di Nazimuddin Samad, 28enne, dottorando di legge alla Jagannath University.

Il giovane è stato ucciso mentre tornava a casa. La polizia locale ha riferito che “almeno quattro aggressori hanno colpito Nazimuddin Samad alla testa con colpi di machete. Quando si è accasciato a terra, gli assalitori hanno aperto il fuoco su di lui a distanza ravvicinata”.

Nessun gruppo fino ad ora ha rivendicato l’assassinio, ma si pensa che il giovane sia stato ucciso per quello che scriveva. Sembra che il nome del giovane fosse all’interno della lista nera degli 84 blogger atei presentata al governo nel 2013 da un gruppo radicale per farli arrestare per blasfemia. Lo stesso gruppo, Ansarullah Bangla Team, è stato bandito nel maggio dello scorso anno.



Nazimuddin Samad

Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2016 alle 17:53 sul giornale del 08 aprile 2016 - 2063 letture