SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Spagna: arrestato un francese sospettato di aver fornito le armi per gli attentati di Parigi

1' di lettura
70468

polizia spagnola

La polizia spagnola ha arrestato un cittadino francese sospettato di aver fornito le armi utilizzate nell'assalto al supermercato kosher di Parigi del gennaio 2015.

Antoine Denive, 27 anni, è stato arrestato martedì a Malaga, nel sud del paese, nel corso di una operazione congiunta con la polizia di Parigi. Assieme al francese sono state fermate altre due persone, un serbo e un montenegrino. L'uomo è sospettato di far parte di un'organizzazione criminale dedita al traffico di armi provenienti dai Balcani.

In particolare è sospettato di aver fornito le armi ad Amedy Coulibaly, l'autore dell'assalto al supermercato ebraico di Parigi avvenuto il 9 gennaio 2015, due giorni dopo la strage nella redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo. Secondo la polizia Denive avrebbe lasciato Parigi poche settimane dopo gli attentati e avrebbe vissuto sotto falso nome a Rincon de la Victoria (Malaga). Nel suo appartamento sono state ritrovati documenti falsi.

L'8 gennaio 2015 Coulibaly, complice dei fratelli Kouachi, responsabili della strage di Charlie, uccise una poliziotta a Montrouge. Il giorno seguente assaltò il supermercato kosher prendendo in ostaggio una ventina di persone e uccidendone quattro, prima di venir ucciso dalla polizia. Alcune delle armi usate nell'assalto erano state comprate online in un negozio slovacco specializzato nel commercio di armi di scena.



polizia spagnola

Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2016 alle 20:58 sul giornale del 14 aprile 2016 - 70468 letture