SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Turchia: due giornalisti condannati a due anni per aver pubblicato le vignette di Charlie Hebdo

1' di lettura
1575

Due giornalisti del quotidiano turco Cumhuriyet, Ceyda Karan e Hikmet Cetinkaya, sono stati condannati dal tribunale di Istanbul a due anni di reclusione per aver pubblicato le vignette del settimanale satirico Charlie Hebdo dopo la strage nella redazione della rivista nel gennaio 2015.

I due reporter erano accusati di aver "offeso i valori religiosi" dei cittadini, per aver pubblicato alcune caricature della rivista francese che mostravano il profeta Maometto. Cumhuriyet era stato l'unico quotidiano di un Paese islamico a pubblicare, in segno di solidarietà con gli artisti uccisi, alcuni degli estratti del numero di Charlie Hebdo pubblicato dopo la strage di Parigi, tra cui la copertina della rivista in cui si vede Maometto reggere un cartello con la scritta "Je suis Charlie".

Il direttore e il caporedattore del quotidiano, Can Dundar ed Erdem Gul, erano stati arrestati e sono attualmente sotto processo per aver pubblicato un'inchiesta su un presunto traffico di armi tra i servizi segreti turchi e gruppi jihadisti siriani.



Questo è un articolo pubblicato il 28-04-2016 alle 16:04 sul giornale del 29 aprile 2016 - 1575 letture