Ecuador: 72enne ritrovato vivo 13 giorni dopo il terremoto

1' di lettura 02/05/2016 - Un uomo di 72 anni è stato estratto vivo dalle macerie a due settimane di distanza dal violento terremoto che ha devastato l'Ecuador.

Manuel Vasquez è stato ritrovato da un team di soccorritori venezualani che stava effettuando un sopralluogo in un edificio parzialmente crollato nella città costiera di Jaramijò. La notizia è stata data dall'ambasciata venezualana in Ecuador. L'uomo, salvato dopo 13 giorni senza cibo nè acqua, è stato trasportato in ospedale in gravi condizioni, disidratato e con un'insufficienza renale. Il 72enne inoltre ha perso alcune dita dei piedi e mostrava segni di necrosi in entrambe le caviglie.

Il salvataggio ha del miracoloso: diversi giorni prima i soccorritori avevano concluso le ricerche degli eventuali sopravvissuti, presumendo che fossero stati tutti ritrovati. Il terremoto di magnitudo 7.8 che ha colpito l'Ecuador lo scorso 16 aprile ha causato oltre 650 morti e migliaia di feriti.






Questo è un articolo pubblicato il 02-05-2016 alle 21:03 sul giornale del 03 maggio 2016 - 1890 letture

In questo articolo si parla di attualità, terremoto, ecuador, marco vitaloni, articolo, sopravvissuto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/awun





logoEV