Musica: tentata estorsione ai danni del rapper Clementino, 3 arresti

Clementino 1' di lettura 04/05/2016 - Tre persone sono state arrestate perché ritenute in concorso tra loro responsabili del reato di tentata estorsione in danno del noto rapper Clementino.

Il cantante ha infatti subito reiterate minacce, estese anche a suoi familiari e componenti dello staff, da persone che cercavano di costringerlo ad avviare una collaborazione artistica con un cantante neomelodico di Palma Campania. Lo stesso cantante neomelodico, Vincenzo Carbone, 20 anni (in arte Enzo Di Palma) è uno dei tre arrestati insieme al padre Massimo, 53 anni ed al fratello Luigi, 26 anni.

Al rifiuto della collaborazione da parte di Clementino, il rapper è stato minacciato di sequstro e la sua auto è stata data alle fiamme, come lo stesso aveva denunciato tramite la sua pagina Facebook, qualche giorno prima di Sanremo. Per i tre sono stati disposti gli arresti domiciliari






Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2016 alle 15:58 sul giornale del 05 maggio 2016 - 2912 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo, Clementino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/awyJ





logoEV