Brasile: annullato il voto di destituzione della Rousseff

Dilma Rousseff 1' di lettura 09/05/2016 - Il presidente ad interim della Camera Waldir Maranhao ha annullato il voto a favore dell’impeachment a carico del presidente del Brasile Dilma Rousseff.

La Camera nella votazione del 17 aprile scorso aveva detto “sì” all'impeachment. "Tutti sanno che sono vittima di un golpe ma in questo momento servono calma e cautela", ha commentato la Roussef appena le è stata comunicata la notizia. La votazione doveva essere confermata mercoledì dal Senato, in vista dell’apertura del processo della presidente accusata di aver truccato i conti pubblici del Paese.

La votazione è stata annullata perché nel corso della stessa sarebbero state commesse delle irregolarità. L'apertura del procedimento di destituzione della Roussef dovrebbe quindi essere sottoposto nuovamente all'esame dell'aula. E ora è caos nel Paese: il presidente del Senato brasiliano, Renan Calheiros, ha deciso infatti di ignorare la decisione del presidente ad interim della Camera, Waldir Maranhao. Si crea quindi un contrasto tra i due rami del Parlamento. Si attende quindi di capire cosa accadrà nelle prossime ore.






Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2016 alle 22:38 sul giornale del 10 maggio 2016 - 3149 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, impeachment, articolo, Dilma Rousseff

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/awJ0





logoEV