Milano: madre lancia le due figlie dalla finestra, salvate dai vigili del fuoco

Polizia foto grande 2' di lettura 13/05/2016 - Ha devastato l'appartamento e ha lanciato dalla finestra del proprio appartamento al terzo piano le due figlie di 6 mesi e 3 anni.

Le piccole sono state salvate dall'intervento dei vigili del fuoco, che erano riusciti a montare in tempo il telone nel cortile sottostante. E' successo giovedì sera a Milano, in un edificio in via Giambellino.

Protagonista della vicenda è una donna egiziana di 30 anni. Prima di gettare le bimbe nel vuoto la donna aveva colpito con un bastone e cacciato di casa il marito, devastato l'appartamento a colpi di martello e lanciato fuori dalla finestra oggetti e mobili vari. Una crisi di nervi scatenata forse da una crisi depressiva post-parto. Secondo quanto raccontato alla polizia dal marito, egiziano anche lui, di due anni più giovane, la donna stava assumendo da un po' di tempo farmaci antidepressivi.

La crisi è iniziata quando lui le ha chiesto di smettere di allattare la figlia proprio perchè stava assumendo farmaci. La 30enne ha quindi iniziato a colpire il marito cacciandolo di casa. L'uomo ha subito allertato la polizia, intervenuta sul posto assieme ai vigili del fuoco. Quando gli agenti sono entrati nell'appartamento, la madre, che nel frattempo si era chiusa a chiave in camera da letto, ha afferrato le figlie e le ha gettate dalla finestra. La donna ha poi tentato di buttarsi a sua volta, ma è stata bloccata dai poliziotti.

Le due bambine, salvate dal telone steso dai vigili del fuoco, non hanno riportato traumi fisici, e sono state trasportate in ospedale per accertamenti. La madre è stata arrestata con l'accusa di duplice tentato omicidio e ricoverata nel reparto psichiatrico dell'ospedale San Carlo.






Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2016 alle 19:13 sul giornale del 14 maggio 2016 - 5652 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tentato omicidio, milano, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/awU6





logoEV