Grecia: iniziato lo sgombero del campo profughi di Idomeni

idomeni 1' di lettura 24/05/2016 - E' iniziato martedì mattina lo sgombero del campo profughi improvvisato di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia, dove sono accampati da mesi migliaia di migranti in attesa di proseguire il loro viaggio verso i paesi del nord Europa.

Centinaia di agenti di polizia si sono presentati sul posto all'alba per avviare le operazioni di evacuazione. I migranti vengono fatti salire su autobus e trasferiti in campi meglio attrezzati gestiti dall'esercito nei pressi di Salonicco, circa 80km più a sud. L'operazione dovrebbe essere completata in dieci-quindici giorni.

Si stima che nel campo di Idomeni vivano più di 8mila persone, in gran parte siriani, iracheni e afghani. Era stato allestito a febbraio, dopo la chiusura delle frontiere decisa dai paesi attraversati dalla cosidetta "rotta balcanica", dalla Macedonia all'Austria. Migliaia di migranti, rimasti bloccati in Grecia, hanno improvvisato un campo a Idomeni per rimanere vicini al confine con la Macedonia, nella speranza di poter riprendere appena possibile il viaggio verso nord. Le autorità greche avevano tentato più volte di convincere i migranti a trasferirsi nei campi gestiti dal governo, ma finora solo poche centinaia di pesone avevano accettato.






Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2016 alle 18:01 sul giornale del 25 maggio 2016 - 1907 letture

In questo articolo si parla di attualità, migranti, grecia, marco vitaloni, campo profughi, articolo, idomeni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axhJ





logoEV