Somalia: terroristi assaltano hotel a Mogadiscio, 15 morti

1' di lettura 02/06/2016 - Almeno 15 persone sono state uccise da un commando di uomini armati che ha attaccato mercoledì pomeriggio uno dei più importanti hotel di Mogadiscio, in Somalia.

Poco prima delle 18 i terroristi hanno fatto esplodere un'autobomba davanti a uno degli ingressi dell'Hotel Ambassador, frequentato da diplomatici, funzionari del governo e uomini d'affari. Tre uomini armati hanno quindi fatto irruzione all'interno dell'edificio, iniziando a sparare con i kalashnikov.

I tre terroristi, che si erano poi barricati all'ultimo piano dell'hotel, sono stati uccisi dalle forze di sicurezza somale dopo 14 ore di assedio. La polizia ha riferito che tra le vittime della strage ci sono anche due parlamentari, che abitavano all'Ambassador. Decine le persone rimaste ferite, almeno 50. L'attacco è stato subito rivendicato da al-Shabaab, gruppo fondamentalista legato ad al-Qaida.

Nella giornata di mercoledì, prima dell'attacco all'hotel, il governo somalo aveva annunciato l'uccisione del kenyota Mohamed Mohamud, uno dei comandanti del gruppo terroristico, sospettato di aver pianificato l'attacco al campus universitario di Garissa, in Kenya, dell'aprile 2015, in cui morirono 148 persone, in gran parte studenti.






Questo è un articolo pubblicato il 02-06-2016 alle 15:40 sul giornale del 03 giugno 2016 - 2010 letture

In questo articolo si parla di cronaca, somalia, mogadiscio, marco vitaloni, articolo, terrorismo islamico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axFP





logoEV