Spagna: giallo su un yacht, imprenditore italiano e giovane russa trovati morti

1' di lettura 06/06/2016 - Un imprenditore italiano di 45 anni, Stefano Bertona, originario di Torino ma residente a Genova e una ragazza russa di 28 anni, Leyla Sultangareewa, sono stati trovati morti a bordo di uno yacht di lusso nel porto di Rosas, in Costa Brava.

Sembra che la giovane avesse una relazione stabile con l’uomo. A trovare i corpi, intorno alle 18.30 di domenica, un lavoratore del porto che era andato a chiedere alla coppia se voleva rimanere un’altra notte, ma non ricevendo risposta ha sbirciato attraverso un finestrino dello yacht scorgendo il cadavere dell’uomo e ha dato l’allarme.

Secondo le prime indagini della polizia spagnola la coppia sarebbe morta a causa delle esalazioni di monossido di carbonio, ma non si esclude che tra le cause vi siano un mix di alcool e droga. A bordo dello yacht sarebbe stata infatti trovata una grossa quantità di alcool, droga, ma anche sex toys.






Questo è un articolo pubblicato il 06-06-2016 alle 22:49 sul giornale del 07 giugno 2016 - 2650 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axO7





logoEV