'Dopo di noi' è legge: approvato il provvedimento per l'assistenza dei disabili senza famiglia

Disabilità, disabile, sedia a rotelle 1' di lettura 15/06/2016 - È legge il provvedimento “Dopo di noi”, rivolto alle persone disabili rimaste senza l’appoggio della famiglia.

La Camera ha detto sì con 312 voti a favore, 26 astenuti (Sinistra italiana) e 64 no, quelli del M5S, secondo cui la norma favorirebbe le assicurazioni e i privati. Soddisfatto dell’approvazione il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che su Twitter ha scritto: “La legge sul dopodinoi è un fatto di civiltà per migliaia di famiglie. Sono orgoglioso dei parlamentari che l'hanno voluta e votata”.

La legge “è diretta a favorire il benessere l'inclusione e l'autonomia delle persone con disabilità”, secondo quanto recita l’articolo 1. Prevede quindi l’istituzione di un Fondo con una dotazione di 90 milioni di euro per l'anno 2016, 38,3 milioni di euro per l'anno 2017 e in 56,1 milioni di euro annui a decorrere dal 2018 destinati a realizzare programmi ed interventi innovativi di residenzialità diretti alla creazione di strutture alloggiative di tipo familiare o di analoghe soluzioni residenziali volte a favorire l’autonomia dei disabili e riducendo quindi la loro permanenza presso gli istituti.

Si stabilisce anche la detraibilità delle spese sostenute per le polizze assicurative per la tutela delle persone con disabilità grave, con l’incremento da 530 a 750 euro della detraibilità dei premi per assicurazioni versati per rischi di morte.






Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2016 alle 15:28 sul giornale del 16 giugno 2016 - 2187 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, disabile, disabilità, sedia, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ax08





logoEV