Egitto: recuperata scatola nera del volo EgyptAir

volo Egyptair 1' di lettura 16/06/2016 - E' stata ritrovata nelle acque del Mediterraneo una delle due scatole nere del volo MS804 dell'EgyptAir precipitato in mare lo scorso 19 maggio.

Lo hanno annunciato gli investigatori egiziani, il giorno dopo la conferma del ritrovamento di alcuni rottami dell'aereo. I resti dell'Airbus erano stati individuati dalla nave John Lethbridge della compagnia privata Deep Ocean Search, specializzata in questo tipo di ricerche, tra le coste egiziane e l'isola greca di Creta, una delle zone del Mediterraneo più profonde. La scatola nera è stata recuperata dal robot subacqueo della John Lethbridge e verrà ora trasportata ad Alessandria, dove verrà analizzata dagli investigatori egiziani.

La scatola nera è l'unità di memoria che contiene i dati di volo e le registrazioni audio della cabina di pilotaggio. I dati in essa contenuti permettono di ricostruire cosa sia successo a bordo dell'aereo negli ultimi minuti prima dell'incidente.

Il volo MS804 dell'EgyptAir era partito il 18 maggio da Parigi verso il Cairo con 66 persone a bordo ed era precipitato nel Mediterraneo orientale nelle prime ore del 19 maggio. Non è ancora chiaro cosa abbia causato l'incidente: nessuna ipotesi è stata finora esclusa, nemmeno quella dell'attacco terroristico, anche se nessun gruppo estremista ha rivendicato l'abbattimento dell'aereo.






Questo è un articolo pubblicato il 16-06-2016 alle 19:16 sul giornale del 17 giugno 2016 - 1930 letture

In questo articolo si parla di cronaca, egitto, aereo precipitato, marco vitaloni, articolo, EgyptAir, scatola nera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ayd2





logoEV