Doping, atletica: confermata la sospensione per gli atleti russi

atletica leggera 1' di lettura 17/06/2016 - Il consiglio dell’Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica Leggera (IAAF), riunito a Vienna, ha deciso di confermare la sospensione da ogni attività internazionale degli atleti russi.

La sanzione era stata imposta lo scorso novembre in seguito alla richiesta dell'Agenzia mondiale antidoping (WADA), che aveva denunciato il presunto programma di doping di stato russo. Secondo il governo mondiale dell'atletica Mosca non è riuscita a completare una serie di richieste necessarie per ottenere la riammissione, tra cui la riforma dell'agenzia antidoping russa.

Niente Olimpiadi di Rio quindi per gli atleti russi, almeno per il momento: l'ultima parola spetta al Comitato Olimpico Internazionale (Cio), che si riunirà a Losanna martedì prossimo. I singoli atleti possono inoltre fare ricorso al Tas.






Questo è un articolo pubblicato il 17-06-2016 alle 18:44 sul giornale del 18 giugno 2016 - 3910 letture

In questo articolo si parla di olimpiadi, sport, atletica leggera, Russia, doping, marco vitaloni, rio 2016, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aygg





logoEV