SEI IN > VIVERE ITALIA > ATTUALITA'
articolo

Turchia: arrestato il rappresentante di Reporters Sans Frontières per 'propaganda terroristica'

1' di lettura
1678

Un tribunale di Istanbul ha deciso l’arresto preventivo del rappresentante di Reporters Sans Frontières in Turchia, Erol Önderoglu, della docente universitaria e presidentessa della Fondazione dei Diritti dell'Uomo (Tihv) Sebnem Korur Fincanci e dello scrittore Ahmet Nesin.

L’accusa è di “propaganda terroristica" a seguito della partecipazione, il mese scorso, a una campagna di solidarietà a favore del quotidiano filo-curdo Ozgur Gundem. Per la stessa ragione sotto inchiesta sono finite altre 36 persone, tra cui giornalisti e attivisti turchi.

La campagna di solidarietà a favore del giornale era iniziata il 3 maggio scorso, in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa. Da allora, 44 giornalisti e attivisti hanno svolto simbolicamente il ruolo di direttore per un giorno. La misura è stata presa in base ad una severissima legge antiterrorismo che va contro la libertà di espressione, ma che il presidente Erdogan rifiuta di modificare.



Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2016 alle 20:43 sul giornale del 21 giugno 2016 - 1678 letture