Corruzione: Nicola Cosentino condannato a quattro anni

nicola cosentino 1' di lettura 22/06/2016 - L'ex sottosegretario all'Economia Nicola Cosentino è stato condannato dal Tribunale di Napoli a quattro anni di reclusione per corruzione.

Il pm Paola Da Forno aveva chiesto la condanna a 6 anni. L'ex parlamentare Pdl, attualmente ai domiciliari, era accusato di aver corrotto un agente della polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Secondigliano (Napoli).

Secondo l'accusa Cosentino, arrestato nel 2013 per i suoi presunti legami con il clan camorristico dei Casalesi, avrebbe concesso favori all'agente Umberto Vitale per ottenere beni non consentiti in carcere e messaggi dall'esterno. Nell'inchiesta erano coinvolti anche la moglie di Cosentino, raggiunta da un obbligo di dimora, e il cognato Giuseppe Esposito, arrestato. L'agente della penitenziaria Vitale è già stato condannato a 4 anni e 8 mesi con il rito abbreviato.






Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2016 alle 23:08 sul giornale del 23 giugno 2016 - 2169 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pdl, napoli, corruzione, nicola cosentino, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ayq0





logoEV