Dieselgate: accordo Volkswagen-Stati Uniti da 15 miliardi di dollari

volkswagen 1' di lettura 28/06/2016 - La Volkswagen pagherà 14,7 miliardi di dollari per risolvere la class action avviata negli Stati Uniti per lo scandalo delle emissioni truccate e per ricomprare dai consumatori le auto diesel coinvolte.

Lo ha annunciato martedì il Dipartimento di Giustizia statunitense. La parte più consistente dell'accordo, circa 10 miliardi, è destinato al riacquisto delle circa 470mila vetture coinvolte nello scandalo (Volkswagen Jetta, Passat, Golf, Beetle e Audi A3) e ai risarcimenti ai consumatori.

La casa automobilistica tedesca ricomprerà le auto dai proprietari ai prezzi antecedenti lo scoppio dello scandalo. I consumatori possono anche scegliere di tenersi l'auto e farla modificare gratuitamente. Tutti i proprietari riceveranno comunque anche un indennizzo tra i 5mila e i 10mila dollari. Previsti risarcimenti anche per i proprietari che hanno venduto le auto dopo lo scandalo.

Volkswagen verserà inoltre 2,7 miliardi di dollari in un fondo per l'impatto ambientale gestito dall'agenzia per la protezione ambientale statunitense (Epa). L'accordo prevede anche 2 miliardi di dollari di investimenti per la ricerca di tecnologie per le vetture a zero emissioni.






Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2016 alle 20:31 sul giornale del 29 giugno 2016 - 1659 letture

In questo articolo si parla di attualità, volkswagen, Stati Uniti, risarcimento, marco vitaloni, class action, articolo, dieselgate

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ayDO





logoEV