SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
articolo

Milan: accordo raggiunto per la cessione a una cordata cinese

1' di lettura
1675

Dopo l'Inter, anche il Milan diventa cinese: Fininvest, la holding di Silvio Berlusconi proprietaria della società rossonera dal 1986, ha annunciato di aver firmato un contratto preliminare per la vendita del 99,93% del capitale azionario dell'AC Milan a un gruppo di investitori cinesi.

L'operazione verrà conclusa entro la fine dell'anno, per una cifra pari a 740 milioni di euro, compresi 220 milioni di debiti. Il controllo della società verrà rilevato dalla Sino-Europe Investment Management Changxing, una società creata ad hoc composta da diversi soggetti sia privati sia a partecipazione statale, tra cui Haixia Capital, il fondo di stato cinese per gli investimenti. I nomi degli altri investitori non sono ancora noti.

Secondo il comunicato della Fininvest, Berlusconi ha ottenuto che fossero inserite nel contratto delle clausole che assicurassero gli investimenti necessari per riportare il Mlan a essere competitivo, dopo alcuni anni di scarsi risultati. I nuovi proprietari cinesi si sono impegnati ad investire circa 350 milioni di euro in tre anni.

Sembra quindi essere arrivata la volta buona per il passaggio di proprietà del Milan, dopo mesi di trattative con diverse cordate cinesi e soggetti misteriosi come il thailandese Bee Taechaubol.



Questo è un articolo pubblicato il 05-08-2016 alle 16:30 sul giornale del 06 agosto 2016 - 1675 letture