SEI IN > VIVERE ITALIA > SPORT
articolo

Doping, la Russia esclusa dalle Paralimpiadi

1' di lettura
2125

Gli atleti russi non potranno partecipare alle Paralimpiadi che inizieranno il prossimo 7 settembre a Rio de Janeiro.

Lo ha stabilito il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) di Losanna, che ha respinto il ricorso presentato dalla Russia contro la sospensione dell'intera squadra russa decisa lo scorso 7 agosto dal Comitato paralimpico internazionale. Il comitato aveva deciso di vietare la partecipazione agli atleti russi in seguito al rapporto dell'Agenzia mondiale antidoping (WADA) che aveva denunciato il vasto uso di sostanze dopanti tra gli atleti russi, sponsorizzato dallo stato, e i sistemi per imbrogliare ai controlli antidoping.

La decisione del Comitato paralimpico è diversa da quella assunta dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO), che non aveva imposto la sospensione per tutti gli atleti russi, come raccomandato dalla WADA, ma aveva lasciato alle singole federazioni internazionali la responsabilità di decidere in merito alla partecipazione alle Olimpiadi. La federazione di atletica leggera (IAAF) era stata l'unica a vietare i Giochi Olimpici all'intera nazionale russa.



Questo è un articolo pubblicato il 23-08-2016 alle 17:40 sul giornale del 24 agosto 2016 - 2125 letture