SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Turchia: autobomba contro una stazione di polizia, 11 morti

1' di lettura
1809

Almeno 11 persone, tutti poliziotti, sono rimaste uccise a causa dell'esplosione di un'autobomba nei pressi di una stazione di polizia nella città curda di Cizre, nel sud-est della Turchia.

Altre 78 persone sono rimaste ferite. L'autobomba ha colpito un posto di blocco ad alcune decine di metri di distanza dalla caserma, ed ha provocato il crollo di gran parte dell'edificio. L'attacco è stato rivendicato dai combattenti turchi del PKK.

Nei mesi scorsi, da quando è ripreso il conflitto tra gli indipendentisti curdi e il governo turco, i miliziani del PKK hanno compiuto numerosi attentati contro strutture della polizia e dell'esercito, in particolare nell'est del paese.

Cizre è una città a maggioranza curda di circa 110mila abitanti nella provincia di Sirnak, vicino al confine con Siria e Iraq. Nell'ultimo anno è stata sottoposta più volte a coprifuoco ed è stata teatro di combattimenti tra le forze armate turche e i miliziani indipendentisti curdi.

L'esercito di Ankara ha bombardato diverse zone della città con carri armati ed elicotteri da guerra, provocando ingenti danni e la morte di almeno un centinaio di civili. Il governo ha detto che con le operazioni militari a Cizre, concluse nel febbraio scorso, sono stati uccisi oltre 600 ribelli curdi.



Questo è un articolo pubblicato il 26-08-2016 alle 17:10 sul giornale del 27 agosto 2016 - 1809 letture