SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Benevento: rivolta nel carcere minorile, 3 agenti feriti

1' di lettura
1647

Non arrivano le sigarette e nel carcere scoppia la rivolta. Sono state ore di tensione quelle del primo pomeriggio di lunedì, nel carcere minorile di Airola, nel Beneventano.

Alcuni detenuti per protesta, armati di manici di scope e piedi di legno dei tavoli, hanno sfasciato un’intera sezione del penitenziario e ferito tre agenti che hanno dovuto fare ricorso alle cure dei medici dell'ospedale di Sant'Agata dei Goti. Da più parti il motivo della protesta viene indicato come una scusa. La realtà potrebbe essere il desiderio di dimostrare la propria forza da parte di clan della criminalità organizzata creati all’interno del carcere.

Dopo alcune ore la rivolta è stata sedata, bloccando e rinchiudendo i rivoltosi in una stanza in cui non potessero danneggiare altri spazi. Secondo quanto denunciato dal Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe) c’è necessità di cambiare la legge che prevede la presenza di carcerati 21enni, che sono già piccoli boss, nei penitenziari minorili. “È l’ennesima dimostrazione che il carcere è una università del crimine”, ha affermato polemicamente Donato Capece, segretario generale del Sappe.



Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2016 alle 18:16 sul giornale del 06 settembre 2016 - 1647 letture