SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Siria: raffica di attentati, almeno 40 morti

1' di lettura
1508

siria

Almeno 40 persone sono state uccise in quattro attentati compiuti lunedì mattina in diverse località della Siria.

Tra le 8 e le 9 del mattino (ora locale) ci sono state esplosioni a Tartous, Homs e Damasco, sotto il controllo del governo di Assad, e ad Hassakeh, nella provincia nord-orientale controllata dalle milizie curde. L'attentato più grave è stato compiuto a Tartous, città sulla costa che ospita anche una base navale russa. Un'autobomba è esplosa su un ponte all'ingresso della città, seguita poco dopo da un attentatore kamikaze, che si è fatto esplodere tra la folla che si era radunata per prestare i primi soccorsi. Secondo l'agenzia statale Sana le due esplosioni hanno provocato 30 morti e 45 feriti.

Altre quattro persone sono state uccise da un'autobomba fatta detonare ad un posto di blocco dell'esercito nella città di Homs. La terza esplosione, avvenuta in un quartiere residenziale alla periferia della capitale Damasco, ha ucciso una persona.

Ad Hassakeh una moto piena di esplosivo è stata fatta detonare nei pressi di un posto di blocco delle milizie curde, uccidendo cinque persone e ferendone diverse altre. Gli attentati sono stati rivendicati dallo Stato Islamico.



siria

Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2016 alle 15:46 sul giornale del 06 settembre 2016 - 1508 letture