SEI IN > VIVERE ITALIA > CRONACA
articolo

Siria: liberata una giornalista tedesca e la sua bambina partorita durante la prigionia

1' di lettura
2687

janina findeisen
La giornalista tedesca Janina Findeisen, rapita in Siria nell'ottobre 2015, è stata liberata assieme alla bambina che ha partorito durante il sequestro.

Lo ha annunciato il ministero degli Esteri tedesco, spiegando che le due si trovano ora sotto la protezione della polizia federale all'ambasciata tedesca di Ankara, in Turchia. La 27enne, reporter freelance per il quotidiano Suddeutsche Zeitung e la tv pubblica Ndr, si era recata in Siria nell'ottobre dello scorso anno, mentre era al sesto mese di gravidanza, per ottenere informazioni esclusive sui jihadisti tedeschi.

La donna era stata rapita pochi giorni dopo il suo arrivo in Siria, forse dai jihadisti del Fronte al-Nusra. All'epoca i media tedeschi non avevano riportato la notizia su richiesta del ministero degli Esteri tedesco.

Il governo ha detto di non aver pagato nessun riscatto per la liberazione della donna e della sua bimba, che sarebbe nata a dicembre. Il Fronte al-Nusra, accusato del sequestro, ha detto di non essere responsabile del rapimento e di aver invece liberato la donna da un altro gruppo armato non identificato.



janina findeisen

Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2016 alle 20:34 sul giornale del 30 settembre 2016 - 2687 letture