Turchia: sospesi 13mila poliziotti

turchia 1' di lettura 04/10/2016 - Le autorità turche hanno sospeso quasi 13mila agenti di polizia, accusati di legami con la rete del potente religioso Fethullah Gulen.

La polizia turca ha fatto sapere che dei 12.801 poliziotti sospesi, oltre 2.500 sono capi di polizia. Con questa nuova ondata, salgono a più di 100mila i dipendenti pubblici sospesi o licenziati in seguito al fallito colpo di stato del luglio scorso.

Oltre alle sospensioni, nella giornata di martedì le autorità turche hanno arrestato una trentina di membri dell'aeronautica militare e chiuso l'emittente televisiva privata IMC. L'accusa è sempre quella di far parte del movimento gulenista, la rete del religioso residente negli Stati Uniti accusato dal presidente Erdogan di essere il responsabile del tentato golpe di luglio.

Nelle stesse ore il governo di Ankara ha annunciato l'estensione per altri 90 giorni dello stato di emergenza.






Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2016 alle 20:42 sul giornale del 05 ottobre 2016 - 1731 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, turchia, colpo di stato, marco vitaloni, recep tayyp erdogan, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBWm





logoEV