Germania: si impicca in carcere 22enne siriano sospettato di terrorismo

1' di lettura 13/10/2016 - Si è impiccato nella sua cella del carcere di Lipsia, Jaber al-Bakr, il 22enne siriano sospettato di preparare un attentato terroristico in Germania e che sarebbe stato in contatto con l’Isis.

A trovarlo, poco prima delle 20 di mercoledì, una apprendista guardia penitenziaria che ha lanciato l’allarme. Ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile. Al-Bakr si è impiccato con una sua maglietta. Il giovane, secondo quanto disposto dalla psicologa del carcere veniva controllato ogni 30 minuti. Il detenuto era infatti in sciopero della fame e della sete da domenica, giorno in cui era entrato in carcere.

Il ministro della Giustizia sassone, Sebastian Gemkow, e il direttore del carcere di Lipsia, Rolf Jacob, hanno negato invece che Jaber al-Bakr fosse ad alto rischio di suicidio. Ora in molti in Germania, ma non solo, si chiedono come sia potuto succedere.






Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2016 alle 14:03 sul giornale del 14 ottobre 2016 - 6630 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCgA





logoEV